Trovato l'accordo per la riqualificazione della Stazione di Mestre: sopraelevata tra Marghera e Mestre con negozi, nuovi collegamenti pedonali e ampliamento parco Piraghetto

Trovato l’accordo per la riqualificazione della Stazione di Mestre: sopraelevata tra Marghera e Mestre con negozi, nuovi collegamenti pedonali e ampliamento parco Piraghetto

E’ stata trovata l’intesa tra il Comune di Venezia e le Ferrovie dello Stato per la riqualificazione ed il potenziamento della stazione ferroviaria di Mestre.
L’obiettivo dell’accordo è quello di confermare e di sviluppare la strategicità della stazione di Mestre attraverso il potenziamento dei sistemi di interscambio modale.

L’integrazione modale, avviata con la costruzione di un bici park e di un multipark, sarà completata con la realizzazione di nuovi collegamenti pedonali e percorsi ciclopedonali, mentre una struttura sopraelevata, di proprietà di RFI, con caratteristiche di spazio urbano vivibile, ricucirà Mestre e Marghera.

Quest’opera diventerà un elemento essenziale per completare il collegamento tra le due parti della città, ora divise dall’asse ferroviario, per riqualificare le aree di stazione e per sottrarre quelle prossime al degrado urbano e sociale. Un intervento che andrà coordinato e integrato, sul lato Marghera, con la realizzazione delle nuove strutture dell’area di via Ulloa e con quella del nuovo edificio della Questura negli spazi una volta occupati dall’ex Scuola Monteverdi.

L’Accordo fra il Gruppo FS Italiane e il Comune di Venezia prevede anche la realizzazione di nuovi fabbricati nelle aree di proprietà di FS Sistemi Urbani, che si affacciano sul primo binario della stazione, e la riqualificazione dell’edificio delle ex Poste, in cui saranno aperte nuove strutture per spazi dedicati ai viaggiatori e commerciali.
I nuovi fabbricati saranno connessi alla fermata del tram e degli autobus, e inseriti nei flussi della stazione ferroviaria di Venezia Mestre attraverso percorsi di collegamento interni ai fabbricati.

Nell’accordo sono contenuti anche i progetti per la rigenerazione in ambito urbano dell’ex scalo merci di via Trento, di proprietà di FS Sistemi Urbani, che prevedono la realizzazione di nuove superfici a destinazione mista, riservando al Comune di Venezia una quota di residenziale e uno spazio per l’ampliamento del Parco del Piraghetto.

Il nuovo parcheggio multipiano di FS Sistemi Urbani, il bici park, le banchine ferroviarie, le fermate dei bus urbani ed extraurbani e la nuova stazione interrata del tram saranno collegati da nuovi percorsi ciclabili e pedonali.

  • Romano

    Romano

    19 Dicembre 2018

    E quando sarà realizzato tutto ciò? C’è una previsione per inizio e durata dei lavori? O sarà come per l’ex ospedale?

Lascia un commento
Commento
Nome
Email
X