Pista ciclopedonale tra Chirignago, Catene e Via Miranese: stanziati 2,5 milioni per completarne il percorso

La Giunta comunale ha approvato il progetto di fattibilità tecnica economica per la realizzazione del nuovo cavalcaferrovia ciclopedonale tra Chirignago e Catene e il progetto definitivo per la realizzazione di un percorso ciclopedonale di collegamento tra il nuovo cavalcavia di Chirignago e via Miranese. Due progetti, per il valore complessivo di 2,5 milioni di euro, che vanno a completare così uno dei principali tratti di percorsi ciclopedonali della città.

Nello specifico, per un importo di 2.160.000 euro, si prevede la realizzazione di una nuova pista ciclopedonale affiancata al cavalcaferrovia di via Trieste. Ad oggi questa via è dotata di una pista ciclabile bidirezionale nel tratto che va dalla rotatoria Parmesan fino alla recente rotatoria all’intersezione con via dei Pioppi, realizzata ai piedi del cavalcaferrovia lato Catene. Proprio in questo punto, per mancanza di spazio nella sezione stradale, il percorso ciclopedonale s’interrompe. Con l’intervento si prevede quindi di realizzare un nuovo cavalcaferrovia in affiancamento dell’esistente per consentire il superamento ciclopedonale di via Parco Ferroviario e dei binari ferroviari e riconnettersi alla rete ciclopedonale esistente e quella di progetto, fino alla via Miranese.

Con una spesa di 340 mila euro invece, verrà finito il tratto mancante del percorso ciclopedonale di collegamento proprio tra il futuro nuovo cavalcaferrovia ciclopedonale di Chirignago e via Miranese, lungo via Trieste. Il percorso dalla base del cavalcaferrovia a via Miranese prevede, nel lato est, la realizzazione di una pista ciclo-pedonale e, nel lato ovest, la sistemazione dei marciapiedi per ricavare nuovi parcheggi e delle nuove isole ecologiche più efficienti delle attuali. Nel frangente si procederà anche con la riorganizzazione della fermata dello scuolabus, attualmente sovrapposta al capolinea della linea 66 del trasporto pubblico locale che nel contempo verrà ricollocato nell’attuale area parcheggio di via Risorgimento con specifico intervento.

Condividi con i tuoi amici
X