Home Venice 2019 al Parco San Giuliano 2019: la scaletta completa del 13 Luglio 2019, Paul Kalkbrenner e LP i primi artisti

Home Venice 2019 al Parco San Giuliano di Mestre.
Di seguito la scaletta completa della giornata del 13 Luglio al Parco San Giuliano di Mestre.

Programma

Paul Kalkbrenner

Nato a Lipsia nel 1977, si trasferisce da piccolo a Berlino Est, in particolare nel quartiere Lichtenberg, dove cresce e dal quale osserva la caduta del Muro all’età di 12 anni. La caduta del muro fu un momento di riunificazione, ma soprattutto, la fine del proibizionismo. Berlino est divenne anarchica, luogo di creatività ed euforia giovanile, libera dalla burocrazia.

La sua pima traccia fu realizzata nel 1999, sotto l’etichetta discografica di Ellen Allien, la Bpitch Control, cui seguirono una serie di altri singoli e due album, e un numero sempre crescente di performance live.
Nel 2010 completò un tour di 12 date nelle maggiori città d’Europa con oltre 50.000 tickets venduti in poche settimane. Nuovi tour e nuove sfide lo attendono.

LP

Al mondo dovrebbero esserci più persone così dirette, non dovrete mai fantasticare su cosa stia pensando LP, lei ve lo dirà volentieri.
La cantautrice mette tutte le carte sul tavolo ogni volta che fa un disco. L’album Heart To Mouth dell’artista si distingue come sua diretta rappresentazione. Nessun filtro, nessuna censura e nessuna cazzata.
“Quando arrivo al microfono e inizio a suonare le melodie, sento una linea diretta dal cuore alla bocca” dice. “In passato, c’era una città piena di strade che aveva bisogno della mia attenzione. Ora, mi sento come se avessi una grande autostrada come mezzo per comunicare le emozioni. Che siano canzoni tristi o grandi inni, tutte provengono dallo stesso luogo.”

Pusha T

Il rapper statunitense originario del Bronx. La sua carriera inizia nel 2010 prima cantando con il fratello, poi da solita, fino ad arrivare al suo primo album in studio “My Name Is My Name”, che raggiunge la quarta posizione della classifica Billboard 200.
Pusha-T decreta la sua posizione diventando apostolo di Kanye e entrando a far parte della scuderia della G.O.O.D. Music, West ne diviene mecenate e promotore, includendone la partecipazione al capolavoro “My Beautiful Dark Twisted Fantasy” come battesimo e benedizione. Tra il 2011 e il 2014 avvia importanti collaborazioni artistiche con, tra gli altri, Pixie Lott, Tyler, The Creator, Kanye West, Future, Rick Ross e Chris Brown.
L’anno scorso, “King Pusha” viene nominato best rapper of 2018 e torna alla grande con il suo terzo album “Daytona”, interamente prodotto dal celebre Kanye West.

Guarda la line-up dell’intero festival qui

Condividi con i tuoi amici

Commenti

    X