Esclusivo: la maggioranza delle Banche ha dato parere favorevole all'acquisizione dell'Ex Umberto I di Mestre da parte della cordata di imprenditori

Esclusivo: la maggioranza delle Banche ha dato parere favorevole all’acquisizione dell’Ex Umberto I di Mestre da parte della cordata di imprenditori

La giornata di ieri, mercoledì 23 gennaio, è stata cruciale per il destino di una area centralissima di Mestre: quella dell’ex ospedale Umberto I.

Infatti per questa data, il curatore fallimentare della DNG spa (società proprietaria dell’area dell’ex ospedale, dichiarata fallita nel 2017) attendeva il parere dei creditori per capire se la proposta di acquisizione dell’area da parte della Dream House Mestre srl, per 15 milioni di euro, fosse valida o meno.

La maggioranza delle banche ha dato parere favorevole all’acquisizione, purtroppo però ci sono stati anche dei voti negativi. Come si procede quindi?

Il curatore fallimentare e il giudice delegato al fallimento devono ora attendere 30 giorni per ricevere le eventuali opposizioni al concordato, in questo caso poi la palla passerebbe nuovamente al Tribunale di Venezia che dovrà valutare le motivazione e stabilire come procedere.

Qualora invece, passati i 30 giorni, nessuno abbia presentato opposizioni l’area potrà essere ceduta e in tempi brevi si potrebbero cominciare i lavori di riqualificazione: rispetto al progetto originario che prevedeva 3 grattacieli alti 100 metri, centri commerciali e appartamenti quello attuale ridurrebbe le cubature di cemento giudicate eccessive.

Noi auspichiamo, per il bene della città, che nessuno presenti istanze di opposizioni al concordato, così da poter finalmente risanare questa brutta ferita nel pieno centro di Mestre.

Leave your comment
Comment
Name
Email
X