Home Venice 2019 al Parco San Giuliano 2019: la scaletta completa del 13 Luglio 2019, Paul Kalkbrenner e LP i primi artisti

Home Venice 2019 al Parco San Giuliano 2019: la scaletta completa del 13 Luglio 2019, Paul Kalkbrenner e LP i primi artisti

Home Venice 2019 al Parco San Giuliano di Mestre.
Di seguito la scaletta completa della giornata del 13 Luglio al Parco San Giuliano di Mestre.

Programma

Paul Kalkbrenner

Nato a Lipsia nel 1977, si trasferisce da piccolo a Berlino Est, in particolare nel quartiere Lichtenberg, dove cresce e dal quale osserva la caduta del Muro all’età di 12 anni. La caduta del muro fu un momento di riunificazione, ma soprattutto, la fine del proibizionismo. Berlino est divenne anarchica, luogo di creatività ed euforia giovanile, libera dalla burocrazia.

La sua pima traccia fu realizzata nel 1999, sotto l’etichetta discografica di Ellen Allien, la Bpitch Control, cui seguirono una serie di altri singoli e due album, e un numero sempre crescente di performance live.
Nel 2010 completò un tour di 12 date nelle maggiori città d’Europa con oltre 50.000 tickets venduti in poche settimane. Nuovi tour e nuove sfide lo attendono.

LP

Al mondo dovrebbero esserci più persone così dirette, non dovrete mai fantasticare su cosa stia pensando LP, lei ve lo dirà volentieri.
La cantautrice mette tutte le carte sul tavolo ogni volta che fa un disco. L’album Heart To Mouth dell’artista si distingue come sua diretta rappresentazione. Nessun filtro, nessuna censura e nessuna cazzata.
“Quando arrivo al microfono e inizio a suonare le melodie, sento una linea diretta dal cuore alla bocca” dice. “In passato, c’era una città piena di strade che aveva bisogno della mia attenzione. Ora, mi sento come se avessi una grande autostrada come mezzo per comunicare le emozioni. Che siano canzoni tristi o grandi inni, tutte provengono dallo stesso luogo.”

Pusha T

Il rapper statunitense originario del Bronx. La sua carriera inizia nel 2010 prima cantando con il fratello, poi da solita, fino ad arrivare al suo primo album in studio “My Name Is My Name”, che raggiunge la quarta posizione della classifica Billboard 200.
Pusha-T decreta la sua posizione diventando apostolo di Kanye e entrando a far parte della scuderia della G.O.O.D. Music, West ne diviene mecenate e promotore, includendone la partecipazione al capolavoro “My Beautiful Dark Twisted Fantasy” come battesimo e benedizione. Tra il 2011 e il 2014 avvia importanti collaborazioni artistiche con, tra gli altri, Pixie Lott, Tyler, The Creator, Kanye West, Future, Rick Ross e Chris Brown.
L’anno scorso, “King Pusha” viene nominato best rapper of 2018 e torna alla grande con il suo terzo album “Daytona”, interamente prodotto dal celebre Kanye West.

Modeselektor

I Modeselektor hanno plasmato la scena della musica elettronica fin dai primi anni 2000 con i suoi dj set e le produzioni caratterizzate dalla commistione di più generi. Dopo l’ultimo album pubblicato nel 2011 e il successivo tour, i Modeselektor sono stati impegnati con Moderat, il loro progetto parallelo insieme ad Apparat, sia in studio che in tour. Adesso è tempo che il live dei Modeselektor torni in giro per il mondo. Unisciti alla loro avventura immergendoti nelle loro sonorità.

Adam Beyer

Dal fertile underground svedese al picco della cultura internazionale dei club, la figura di Adam Beyer continua ad attirare il pubblico moderntechno come pochi altri del suo tempo. Fondatore di festival, ricercato artista discografico ed enigmatica entità DJ, mattone su mattone il dj pesi massimi di Stoccolma ha costruito la sua identità focalizzandola sul suono techno, producendo una delle sonorità più ricercate e rispettate del genere. Dagli eventi brandizzati, alla creazione di festival, fino all’espanzione della sua radio in oltre 53 paesi, la sua etichetta continua a offrire registrazioni all’avanguardia. Gli ultimi 12 mesi hanno visto per l’icona techno svedese il ventesimo anniversario del marchio, l’inaugurazione del Festival di Junction 2 nel Regno Unito ed entusiasmanti attività internazionali del tour.

Gazzelle

All’inizio non appariva nelle foto. E se appariva, cercava di camuffare il suo viso. Ad un certo punto, poi, Gazzelle ha cominciato a mostrare la sua faccia ai fan, che così hanno potuto dare un volto al cantante di “Quella te” – il vero nome di Gazzelle, però, continua ad essere avvolto da un velo di mistero.
Il primo disco del cantautore romano, esce nel 20016 l’etichetta indipendente Maciste Dischi prodotto da Igor e Flavio Paradini e registrato allo studio Cubo Rosso Recording di Roma, con la supervisione artistica del cantautore Leo Pari: otto pezzi tra synthpop e cantautorato, caratterizzati da arrangiamenti minimal.

Noyz Narcos

Noyz Narcos, al secolo Emanuele Frasca, è uno dei nomi di punta del panorama hardcore/rap italiano, se non del panorama rap italiano tutto. Noyz inizia a farsi notare dalla scena fin dal 1994, ma il vero e proprio ingresso nel gioco lo si può datare 2002, quando all’età di 23 anni il rapper entra a far parte in pianta stabile del collettivo TruceBoys. La collaborazione viene evidenziata nell’album corale “Sangue”, edito nel 2003.

Franco 126

La sua scrittura rap sconfina nel cantautorato con una lucida capacità di mettere a fuoco il reale e le emozioni. Lo stile vagamente rétro fa il paio con una timbrica ruvida e veritiera, un perfetto contrasto dolce amaro capace di avvolgere il cuore.
I trascorsi rap di Franco e il suo inconfondibile timbro vocale conferiscono ulteriore unicità ai brani.

Tedua

Conosciuto come uno dei più promettenti giovani della scena Trap italiana, Tedua conta quasi un milione di followers solo su Instagram. Il suo debutto avviene due anni fa, quando ha pubblicato “Orange country”, iniziando così a esplorare nuove sfumature della musica trap.

INTERO PALINSESTO DELLA GIORNATA

PAUL KALKBRENNER, LP, PUSHA T, GAZZELLE, MODESELEKTOR, ADAM BEYER, NOYZ NARCOS, FRANCO 126, TEDUA, MASSIMO PERICOLO, SPERANZA, Ensi, Ruthanne, Legno, Dola, Tersø, Cara Calma, Elasi, Chili Giaguaro, Verano, Uccelli e Helly

Guarda la line-up dell’intero festival qui

Leave your comment
Comment
Name
Email